Beauty da ufficio: come truccarsi per andare al lavoro

Truccarsi al lavoro non è solo una questione estetica, ma conferisce alla donna quel senso di affidabilità e di professionalità che non guasta mai. Naturalmente non devi dimenticare che stai andando al lavoro, quindi esagerare col trucco sicuramente è sconsigliato poiché daresti un’idea sbagliata. Devi considerare il trucco come una sorta di specchio per trasmettere ciò che sei con eleganza e sobrietà. Il concetto di bella presenza è un ottimo biglietto da visita sia ad un colloquio di lavoro sia sul posto di lavoro, dando un’immagine curata e professionale di te stessa. Diversamente capelli sfatti e poca cura di te stessa danno l’immagine di una donna trasandata e superficiale anche sul lavoro. Scopriamo tutti i segreti relativi al beauty da ufficio come truccarsi al lavoro in base anche alle diverse circostanze.

LEGGI ANCHE: La beauty routine per donne in carriera

Beauty da ufficio: qual è il trucco migliore?

Uno studio ha evidenziato che una donna molto truccata in occasione di una serata di gala suscita un grande “appeal”. La percezione però cambia completamente se quella donna è truccata allo stesso modo anche sul posto di lavoro, in quanto potrebbe rappresentare una discriminante poiché quel trucco rischierebbe di inviare un messaggio sbagliato. Il segreto quindi è utilizzare un trucco sobrio, elegante e non eccessivamente elaborato.

Prima di pensare al make up è opportuno curare adeguatamente la pelle, che aiuta a sentirsi in salute e diminuisce anche i tempi del trucco. Per un trucco sobrio ti consiglio fondotinta, correttore, blush e cipria, che magari è considerata un accessorio antiquato ma è in grado di mantenere stabile e duraturo il make up. Il fondotinta va sempre abbinato con la pelle: troppo scuro su una pelle chiara crea un effetto poco naturale, mentre troppo chiaro su una pelle scura crea un’antiestetica tonalità grigia. É consentito un velo di mascara sugli occhi, mentre il resto va deciso in base al proprio viso ed alle situazioni. Sul lavoro non bisogna esagerare con i colori, quindi la soluzione ideale è il make up nude capace di enfatizzare ed illuminare il tuo viso senza però eccedere.

Per uno stile più audace puoi puntare su uno smokey eyes caratterizzato da colori neutri o tendenti al marroncino. Ombretti pigmentati o dal colore troppo forti sono da eliminare, poiché darebbero un’idea di superficialità. Da mettere al bando anche l’abbinamento rossetto rosso-trucco occhi, poiché il risultato sarebbe troppo sensuale e poco adatto ad un luogo di lavoro. Eventualmente si può utilizzare il rossetto rosso nelle occasioni importanti, magari utilizzando un po’ di fondotinta lasciando gli occhi al naturale. Il tuo beauty da ufficio deve far risaltare il punto luce nell’angolo interno dell’occhio, così da avere un aspetto fresco e riposato anche nelle mattinate più pesanti.

Il make up giusto per ogni situazione

Il make up può cambiare in base alle giornate o anche al ruolo ricoperto in ufficio. Se ricopri un ruolo forte ed importante all’interno della tua azienda puoi optare per un trucco più “aggressivo”, ma sempre senza esagerare. Allo stesso modo se ricopri un ruolo da leader ma hai un viso morbido e dolce puoi puntare su un trucco più esuberante e di carattere. Diversamente se hai tratti del viso spigoloso, ma il tuo ruolo richiede gentilezza e cortesia, ti consiglio di usare un make up capace di addolcire e smussare il tuo aspetto.

Come scegliere lo stile dei capelli

Al beauty da ufficio va abbinato il giusto stile dei capelli, che deve essere semplice e pratico. Per un look “free” e semplice puoi tenerli anche sciolti, ma ovviamente devono essere in ordine e curati. Per un look più “sofisticato” puoi optare per una coda laterale oppure uno chignon, che abbinato ad una camicia classica o un completo in tinta unita dà un effetto molto chic ed elegante.

Fonte foto: pixabay