Come aumentare la fiducia in se stesse in 5 mosse

Una domanda che ci poniamo spesso ma alla quale non riusciamo a dare una risposta immediata: come aumentare la fiducia in se stesse?

É tutta una questione di autostima, senza la quale rischi di sottovalutarti e di non far emergere i tuoi lati migliori. Un atteggiamento negativo verso le tue capacità ti porta un senso di disagio nella vita sociale ed anche sul lavoro, dove non riesci ad esprimere il meglio di te.

Come fare allora? Tutto deve partire da dentro tramite un processo interiore che cacci fuori le paure e rinnovi un senso di ritrovata fiducia. Basta seguire alcuni step per ripartire più forti e convinte dei propri mezzi.

LEGGI ANCHE: Come entrare in contatto con le proprie potenzialità

Il primo passo è accettarsi

La prima cosa da fare è accettarsi per quello che si è, senza lanciarsi in avventure per le quali non hai le giuste attitudini. Non ti sto dicendo di abbandonare i tuoi sogni, semplicemente di riconoscere i tuoi limiti e concentrarti piuttosto sulle tue principali capacità.

Nessuno ti vieta di cambiare la tua condizione attuale se non ti soddisfa, ma se non hai le ali non puoi pensare di volare. Puoi però prendere un aereo per volare ugualmente…

Ovviamente questa è una semplice metafora, ma la lezione è che devi sfruttare la tua fantasia e la tua creatività per trovare soluzioni alternative ad un problema che non puoi risolvere in modo tradizionale. Cambia il tuo punto di vista e vedrai che riuscirai a migliorare la tua condizione attuale.

Pensa alle sconfitte ed alle vittorie del passato

Ognuna di noi ha un passato alle spalle costellato di vittorie e di sconfitte: entrambe devono essere ben radicate nella tua mente per evolverti.

Quando ti senti giù pensa ai successi che hai ottenuto in passato ed alla gioia che hai provato in quei momenti. Da lì devi ripartire per ritrovare nuove motivazioni.

Anche le sconfitte ti risulteranno utili, poiché saranno un monito relativamente agli errori che hai commesso e che non dovrai più commettere. In fondo la vittoria ha un sapore molto più dolce solo dopo aver assaporato il gusto amaro della sconfitta.

La meditazione

Possono sembrare pratiche da santone, ma lo yoga, la meditazione guidata ed il training autogeno ti aiutano a ritrovare fiducia in te stessa. Oltre a rafforzare la mente rafforzi anche il corpo e, come dicevano i romani, “mens sana in corpore sano”.

Impara a parlare con te stessa, avvia un dialogo interno, fatti le giuste domande per comprendere meglio le tue paura e datti in autonomia le risposte di cui hai bisogno. Per risultare affidabile agli occhi degli altri devi innanzitutto credere in te stessa e nei tuoi mezzi.

Come combattere la paura?

La paura è un sentimento a due facce: se intesa nel modo giusto può aiutarci a reagire e fare la scelta più indicata; se interpretata nell’accezione sbagliata ci blocca e ci impedisce qualsiasi forma di reazione. Se abbiamo paura rischiamo di non iniziare nemmeno un progetto o un’avventura, poiché siamo terrorizzate dal commettere qualche errore e fallire.

Come combattere la paura allora? Conoscendola. La paura è un sentimento irreale, ma il lavoro, l’impegno e la voglia di affermarti sono invece cose concrete. Guarda ai tuoi obiettivi con un atteggiamento positivo: piuttosto che concentrarti sugli errori che puoi commettere, soffermati invece sulle tue capacità e sui risultati che puoi raggiungere.

La paura spesso ci porta in uno stato di ansia e di agitazione, che ci spinge a fare le cose velocemente e senza lucidità col rischio di sbagliare. Devi rilassarti, superare gli errori che hai potuto commettere e guardare al futuro con animo positivo. In fondo chi non è mai caduto non sa neanche come rialzarsi.

L’eterna insoddisfazione

Spesso si ha paura di quello che pensano gli altri e del loro giudizio. Questa condizione ci porta ad essere perennemente insoddisfatte e a dover dimostrare sempre qualcosa agli altri. Parti dal presupposto che se fai qualcosa è per te stessa, non certo per gratificare gli altri.

LEGGI ANCHE: Sindrome dell’impostore: cos’è e come superarla

Imparare ad apprezzare ciò che si ha non vuol dire accontentarsi, ma semplicemente dare valore alle cose che hanno davvero un significato. In questo modo avrai uno stato d’animo più sereno, ti sentirai più soddisfatta e di conseguenza aumenterà anche la fiducia in te stessa.

Fonte foto: pixabay