Come insegnare ai figli il valore dei soldi

Come insegnare ai figli il valore dei soldi? Una domanda che probabilmente si stanno ponendo diversi genitori, soprattutto in un periodo in cui risparmiare è diventato un mantra per tante famiglie italiane. Potresti pensare che parlare con i bambini di soldi sia prematuro e che possa addirittura destabilizzarli.

Non è così, poiché proprio in tenera età i bambini sono delle spugne ed apprendono molto più velocemente. Insegnare ai bambini il valore dei soldi è quindi un ottimo sistema per farli diventare dei risparmiatori consapevoli e virtuosi.

Questa capacità di amministrare oculatamente il denaro sarà sicuramente utile quando cresceranno e si scontreranno con i problemi della vita reale.

I soldi non determinano il valore della persona

I bambini, nella loro ingenuità, sanno essere maligni e, se hanno cattivi esempi, tendono ad attribuire il valore ad una persona in base ai soldi. Un amichetto povero rischia quindi di essere isolato e sbeffeggiato, mentre un amichetto benestante è circondato di attenzioni.

Nulla di più sbagliato! La quantità di soldi presente nel portafogli non determina assolutamente il valore di una persona e questa è una delle prime lezioni che devi impartire ai tuoi figli.

Per mettere in pratica questo insegnamento di seguito ti indico alcuni consigli molto utili, da mettere in pratica quotidianamente, per inculcare nei tuoi bambini la giusta mentalità.

Affida dei compiti ai tuoi figli in cambio di una paghetta

Come insegnare ai figli il valore dei soldi? Come sempre il miglior campo di prova è la vita quotidiana. Il denaro si guadagna con il duro lavoro, cosa che devi insegnare ai tuoi figli.

Affida loro delle piccole faccende domestiche o delle commissioni. Qualche idea? Possono portare il cane a spasso, gettare la spazzatura, andare al supermercato sotto casa a comprare il pane o semplicemente fare delle piccole pulizie nella stanza.

A fine settimana o a fine mese dai la paghetta ai tuoi figli, così capiranno che per guadagnare denaro devono imparare a lavorare o quanto meno a meritarselo.

Se desideri alzare l’asticella puoi promettere loro il giocattolo che sognano, solo a patto però di portare a casa dei buoni voti. In questo modo impareranno anche il valore della meritocrazia.

Saper distinguere i desideri dalle necessità

Crescendo abbiamo iniziato a capire che alcune cose sono necessarie, mentre altre sono frivole o comunque non indispensabili. Questa lezione è un po’ più complessa per i bambini che, come è giusto che sia considerando la tenera età, vorrebbero tutto e subito.

Piuttosto che acquistare tante piccole frivolezze, insegna ai tuoi piccoli a mettere da parte un bel gruzzoletto, così da acquistare qualcosa di più costoso ed utile in futuro.

I bambini devono imparare a ragionare per obiettivi e non acquistare in modo impulsivo solo per soddisfare un capriccio del momento. Imparano così anche ad essere pazienti e godersi di più ciò che conquistano con il sudore della fronte.

Includere i figli nella gestione del budget familiare

Per insegnare ai tuoi bambini sin da piccoli il valore dei soldi, coinvolgili nella gestione del budget familiare. Insegna loro perché bisogna pagare le bollette, quali sono le spese che hanno una priorità, qual è il tuo stipendio e quindi quanti soldi ci sono a disposizione.

Può essere una buona idea organizzare con loro un viaggio, una vacanza o una semplice uscita domenicale pianificando in anticipo le spese. In questo modo i piccoli capiranno perché un albergo a 3 stelle risulta più conveniente, da un punto di vista economico, rispetto ad un hotel a 5 stelle con piscina.

Monitorare le spese dei ragazzi

Una volta che hai dato i soldi ai tuoi figli, devi comunque tenere traccia delle loro spese per capire come li spendono. Naturalmente cerca di non stare loro troppo addosso, ma non perdere di vista l’uso che fanno del denaro così da poter dare consigli mirati.

Esistono carte e conti online che possono essere aperti anche a nome di minorenni, tra gli 11 ed i 17 anni. I genitori possono così monitorare il saldo e le spese ed inviare denaro ai loro figli.

Devi far capire ai tuoi bambini che in questo modo non vuoi controllarli, ma semplicemente guidarli e consigliarli per una gestione virtuosa ed intelligente dei soldi.

Come insegnare ai figli il valore dei soldi: dai sempre il buon esempio

I figli generalmente sono l’immagine dei genitori e, istintivamente, tendono a ripetere i loro stessi gesti, parole e comportamenti. Devi quindi essere un ottimo modello da imitare per i tuoi bambini, in particolare quando si tratta di gestire oculatamente i soldi.

Se insegni loro che i soldi non crescono sugli alberi e che quindi vanno gestiti con intelligenza, non puoi fare spese folli o comunque inutili tutti i giorni.

Naturalmente di tanto in tanto è anche lecito far passare qualche sfizio ai tuoi figli, sono pur sempre bambini che giustamente sono curiosi e hanno voglia di conoscere il mondo circostante.

La parola d’ordine è equilibrio. Seguendo questi piccoli insegnamenti i tuoi bambini diventeranno ragazzi adulti che sapranno gestire ed amministrare le loro finanze con giudizio ed intelligenza.

Fonte foto: Pixabay

CONDIVIDI
Presidentessa Osservatorio Mondo Retail - MagicStore