Finanziamenti Invitalia: nuove opportunità per giovani imprenditrici

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito l’Agenzia Nazionale Invitalia finalizzata a gestire bandi destinati alla nascita o al rilancio di una nuova attività imprenditoriale.

I finanziamenti Invitalia sono riservati alle start-up innovative ed alle imprese giovani e dinamiche che vogliono realizzare i loro progetti. Fino ad oggi grazie ai bandi di finanziamento a fondo perduto di Invitalia sono state avviate oltre 126.000 aziende e finanziate circa 950 start-up aumentando notevolmente il tasso di occupazione e favorendo progetti di autoimprenditorialità.

Finanziamenti Invitalia: vantaggi e attività supportate

I finanziamenti agevolati Invitalia sono finalizzati a:

  • creare nuove aziende; rafforzare imprese già esistenti;
  • sostenere i grandi investimenti;
  • sviluppare territori; rilanciare le aree industriali colpite dalla crisi;
  • attrarre capitali esteri; affiancare la PA per gestire fondi nazionali ed europei.

Invitalia mette a disposizione di aziende ed imprenditori specialisti esperti del settore che seguono il cliente passo dopo passo indicandogli le mosse da seguire.

Quali sono i bandi Invitalia del 2019?

La proposta di nuovi bandi è in continuo aggiornamento ed è rivolta a giovani imprenditori, donne, start-up innovative e piccole e medie imprese soprattutto nel Sud Italia.

Tra i finanziamenti start-up più apprezzati c’è Selfiemployment Garanzia Giovani rivolto agli under 30 che eroga un prestito a tasso zero finanziando piani di investimento fino a 50.000 euro.

Il bando “Nuove Imprese a Tasso Zero” concede un finanziamento a tasso zero per una copertura quasi totale dell’investimento per giovani e donne che intendono avviare una piccola attività.

Per le start-up innovative c’è l’incentivo “Smart&Start Italia” che prevede la concessione di due agevolazioni diverse (un contributo a fondo perduto ed un finanziamento a tasso zero per progetti fino a 1,5 milioni di euro) e sostiene i costi di gestione nei primi anni di attività.

Per rilanciare l’occupazione al Mezzogiorno Invitalia ha creato il finanziamento “Resto al Sud che eroga un finanziamento agevolato ed un contributo a fondo perduto fino ad esaurimento fondi per i giovani imprenditori che creano un’impresa al Sud Italia.

Il bando “Cultura Crea” è invece finalizzato a rilanciare l’industria nel settore turistico e valorizzare le bellezze artistiche e naturali del territorio erogando risorse per le fasi di avviamento e di sviluppo.

Come accedere ai finanziamenti Invitalia 2019?

Sul sito di Invitalia vengono pubblicati costantemente i bandi per i vari settori imprenditoriali indicando i requisiti per poter presentare la domanda. Per sapere come ottenere i finanziamenti Invitalia a fondo perduto bisogna innanzitutto individuare il bando più adatto alle proprie esigenze e verificare che ci siano le condizioni per accedere.

Dopo averlo individuato è consigliabile leggerlo attentamente per essere certi di rientrare in quella tipologia di finanziamento. Il secondo step prevede la scrittura di un “business plan” in cui viene spiegato il progetto con tutti i dettagli tecnici, economici e finanziari. Successivamente bisogna compilare la richiesta di finanziamento facendo molta attenzione ai dettagli ed allegando tutti i documenti richiesti.

La domanda, una volta compilata, deve essere inviata secondo la scadenza prevista ed è necessario conservare il numero di protocollo elettronico assegnato. Prima di presentare la domanda è opportuno verificare che non ci siano errori, inesattezze, refusi o ritardi altrimenti la richiesta può essere respinta.

Come inviare la domanda di finanziamento

La domanda deve essere inviata online utilizzando la piattaforma telematica di Invitalia. Innanzitutto bisogna registrarsi con un indirizzo di posta elettronica ordinario, accedere all’area riservata per compilare la domanda ed infine caricare il “business plan” comprensivo di tutti i documenti. Per ultimare la presentazione della domanda è necessario avere la firma digitale e la PEC del legale che rappresenta la società.

I bandi Invitalia comprendono delle schede informative dove sono presenti tutti i documenti da allegare, i moduli da scaricare per la compilazione offline e da riallegare durante l’invio della domanda. Un gruppo di esperti analizzerà la domanda di finanziamento e, in caso di valutazione positiva, è previsto un colloquio tramite Skype per l’accettazione della richiesta.

Fonte foto: pixabay