7 regole di bon ton in azienda

Il galateo aziendale è fondamentale per mantenere i buoni rapporti e la giusta collaborazione in un team di lavoro.

La comunicazione e gli atteggiamenti da tenere in azienda si possono riassumere in 7 regole di bon ton da non dimenticare mai.

Presentarsi in modo corretto

Ogni volta che ti presentano qualcuno, alzati in piedi e presentati utilizzando il tuo nome completo. Alzarsi è un segno di rispetto e di attenzione verso il nuovo arrivato, inoltre con questo gesto non si può passare inosservati imponendo la propria presenza soprattutto nel caso vi siano diverse persone. Dire il proprio nome e cognome durante la presentazione può apparire meno amichevole ma si addice ad un ambiente lavorativo.

La persona che ti viene presentata sarà così in grado di riconoscerti all’interno dell’azienda facilitando la sua comprensione dei vari ruoli. La stretta di mano deve essere effettuata con decisione senza stringere troppo ma nemmeno lasciando la mano aperta e molle, segno di inaffidabilità e scarso interesse.

Vestirsi in modo adeguato

L’outfit lavorativo è molto importante e non deve essere sottovalutato. L’abbigliamento è una forma di comunicazione fondamentale ed è la prima che viene percepita da chi incontri.

Andare a un appuntamento di lavoro con abbigliamento inadeguato e trascurato da l’idea di avere una scarsa cura della propria persona e poco rispetto per gli altri. Questo si traduce nell’idea di scarsa professionalità minando la tua credibilità.

Non utilizzare il cellulare

Quando si sta parlando con altre persone durante un appuntamento di lavoro anche se informale magari a pranzo o cena, è assolutamente vietato appoggiare il telefono sulla tavola accanto al piatto.

Farlo è un segno di maleducazione e mancanza di interesse verso l’interlocutore, soprattutto se si continua a guardarlo ad ogni notifica o vibrazione. Distogliere l’attenzione da una conversazione per guardare il telefono farà innervosire e deluderà chi si sta intrattenendo con te facendo perdere interesse verso l’affare di cui si sta discutendo e verso di te.

Nel caso in cui tu stia aspettando una telefonata importante che non puoi assolutamente perdere, è buona educazione avvertire subito i commensali in modo che sappiano il motivo di tale comportamento.

Creare un’identità digitale professionale

Se sei un professionista devi mantenere un certo rigore anche nei social network esponendo foto e post che rispecchino la serietà della tua persona. Questo vale in particolar modo per i social media professionali come Linkedin.

L’indirizzo email non sarà composto da nickname ma da nome e cognome reali. Eventuali nomignoli o abbreviazioni si riserva solo agli interlocutori con cui si è già instaurato un certo rapporto di conoscenza e confidenza, sarà lui a richiedere di poter utilizzare per comodità un abbreviazione del nome.

Essere sempre puntuali

Arrivare in ritardo ad uno o più appuntamenti e segno di scarsa serietà e professionalità. Inoltre indica una mancanza di rispetto nei confronti degli altri che saranno irritati da tale comportamento oltre a far perdere tempo prezioso a tutti.

Nel caso in cui si verifichi un imprevisto che causa un ritardo ad un appuntamento di lavoro, provvedi immediatamente ad avvisare dell’accaduto inviando un’email a coloro che devi incontrare.

In alternativa fai una telefonata che spesso risulta più sicura in quanto spesso le email non vengono viste nell’immediato soprattutto se si è fuori dalla propria sede. Spiega ciò che ha causato il ritardo specificando a che ora puoi arrivare o rimandando l’appuntamento ad un altro momento.

Una volta giunto sul luogo dell’incontro non perderti in ulteriori spiegazioni ma provvedi ad iniziare subito la riunione cercando di recuperare il tempo perso arrivando subito al punto. Ricorda che i tuoi interlocutori potrebbero avere altri appuntamenti già programmati a cui non vorranno mancare.

I pranzi di lavoro

Il galateo aziendale prevede che durante un pranzo di lavoro non si debba spostare la sedia a una collega mentre si sta accomodando al tavolo. Questo gesto può apparire come galante in altre occasioni ma risulta fuori luogo durante appuntamenti di lavoro. Si può fare invece se vi è già una conoscenza e una confidenza tale da sapere che tale cortesia sarà compresa ed apprezzata come una gentilezza.

Se si tratta di un pranzo che viene offerto dagli interlocutori, non devi assolutamente ordinare i piatti più costosi del menù ma al contrario cerca di limitarti a pietanze semplici. Osserva le scelte del tuo ospite e fai altrettanto ordinando le stesse portate per non metterlo in imbarazzo. Inoltre il conto, secondo il bon ton aziendale, deve essere pagato da chi ha effettuato l’invito senza differenza di sesso.

Salutare sempre tutti

Il saluto è fondamentale, è molto importante che si saluti chiunque si incontri in ufficio. Anche una persona che non si conosce incontrata in corridoio o in sala d’attesa, potrebbe poi rivelarsi un personaggio fondamentale in una successiva riunione.

Il mancato saluto avrà un effetto negativo sulle eventuali decisioni future nei vostri confronti e in quelli dell’azienda che rappresentate. Il saluto è un segno di buona educazione e non deve mai mancare.