Galateo posate: come disporle a tavola secondo le regole del bon ton

0
302

Una tavola ben apparecchiata fa sempre la sua figura; lo vediamo nei ristoranti quando piatti, bicchieri e posate, se sistemati in modo impeccabile, donano alla tavola un aspetto elegante e curato. Proprio la disposizione delle posate a tavola è tra gli aspetti più importanti da tenere in considerazione quando ci si appresta ad un pranzo o ad una cena, sia importante che informale.

In questo ci aiuta il galateo, che insegna come sistemare le posate nella maniera più adeguata.

La disposizione perfetta

Se non si conoscono le regole, individuare la posizione di ogni singolo elemento quali forchette, cucchiai e coltelli può essere un vero rompicapo.

Un comodo aiuto, prima di iniziare, è quello di pensare all’utilizzo di ogni singola posata.

In questo modo sarà più facile memorizzare la posizione che ogni elemento deve avere accanto a piatti e bicchieri. Per tale motivo, nel definire le posizioni delle posate a tavola, ricorda sempre che:

  • il coltello o i coltelli, disposti con le lame orientate verso il piatto, vanno a destra
  • le forchette, da antipasto, primo e secondo in successione da sinistra verso destra, vanno invece sistemate sul lato sinistro del piatto
  • le posate da dessert, forchettine e cucchiaini vanno messe nella zona superiore rispetto al piatto e disposte orizzontalmente, perpendicolarmente alle altre
  • nel caso in cui vi siano più forchette a sinistra del piatto, non temere imbarazzi e punta su quella più lontana per infilzare la prima pietanza
  • infine, la posizione del cucchiaio segue sempre quella dei coltelli: dopo di loro, alla destra del piatto

Come si mettono le posate quando si mangia

Anche mentre si mangia il galateo impone regole precise per quanto riguarda la posizione delle posate.

Quando si fa una pausa, a differenza di quel che credono in molti, forchetta e coltello non vanno sistemati ai lati con la punta sul piatto e i manici sulla tovaglia, bensì sul piatto stesso, ma con una posizione che ricorda le 20 e 20 dell’orologio.

Allo stesso modo, quando avremo finito di mangiare, le posate vanno messe in posizione parallela rispetto al piatto, come se fossero lancette che segnano le 6 e 30.

Quasi tutto va mangiato con le posate, perché ogni pietanza ha le sue, tuttavia esistono delle eccezioni che riguardano giusto qualche frutto, come ad esempio l’uva.

Qual è la posizione di piatti e bicchieri

Per il galateo grande importanza hanno anche la posizione dei piatti e dei bicchieri.

I primi vanno posizionati su un sottopiatto, che dovrà essere a disposizione dei commensali fino al dolce, al di sotto del quale vanno poi sistemati, nell’ordine, il piatto piano, quello fondo e il piattino da antipasto.

Nel caso in cui sia presente anche un piatto del pane, questo va messo in alto a sinistra.

I bicchieri, invece, devono seguire quest’ordine: da acqua, per il vino rosso e per il vino bianco,  mentre quelli per il digestivo e l’ammazzacaffè verranno posizionati a tavola nel momento stesso in cui li serviremo.

Una piccola accortezza per i mancini

Un’eccezione, che però non è prevista dal galateo a tavola, è quella che dovremmo fare se a tavola dovesse esserci un mancino. Seppur non ci siano regole al riguardo, può essere un’attenzione gradita quella di invertire la posizione per agevolare chi non è destrorso.

Ci sono naturalmente casi in cui non occorre sistemare tutte le posate, come per le cene informali tra amici dove basteranno solo coltello e forchetta.

Ma anche in questo caso scegliere la posizione giusta non fa male, anzi, darà alla tavola un tocco di accuratezza che è sempre apprezzato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here