Studiare all’estero, le opportunità per le ragazze

Studiare all’estero è una soluzione molto apprezzata dalle giovani studentesse, che possono vivere un’esperienza altamente formativa. I vantaggi sono davvero tanti, sia per quanto riguarda le opportunità di lavoro in futuro sia per quanto riguarda la crescita personale. Le ragazze che possono vantare un curriculum con studi all’estero sicuramente sono avvantaggiate quando entreranno nel mondo del lavoro, e avranno più porte aperte nella loro futura carriera.

Il percorso di studi all’estero può essere intrapreso durante la scuola superiore, oppure all’università. In genere è preferibile dopo la scuola dell’obbligo, quando si raggiunge una determinata maturità per affrontare un’esperienza del genere. In alternativa è possibile concedersi una vacanza-studio, di uno o due mesi, oppure un intero percorso di studi all’estero che dura diversi anni.

Nei seguenti paragrafi ti spiego come risparmiare per un percorso di studio all’estero e quali sono i vantaggi principali.

LEGGI ANCHE: Università online, quali sono e come funzionano

Studiare all’estero, i consigli per spendere meno

Affrontare un percorso di studi all’estero è una scelta economicamente importante. Più che di spesa è però più opportuno parlare di investimento sul proprio futuro. Esistono comunque dei sistemi per risparmiare e coprire le spese senza affanni eccessivi.

Molte ragazze che studiano all’estero lavorano contemporaneamente, così da mettere da parte un gruzzoletto per affrontare le spese quotidiane senza incidere troppo sul budget personale.

Un’altra soluzione valida è l’alloggio in una famiglia all’estero. Inizialmente l’impatto può essere quasi traumatico, poiché devi vivere sotto lo stesso tetto con sconosciuti. Dopo un po’ però ci farai l’abitudine, potrai risparmiare sul vitto e sull’alloggio ed imparerai meglio la lingua.

Per le studentesse particolarmente meritevoli ci sono poi delle borse di studio, quindi ti consiglio di informarti presso le sedi opportune.

Parlare una lingua fluentemente

Se decidi di studiare all’estero hai l’opportunità di imparare e parlare fluentemente una lingua straniera. L’inglese è naturalmente la più gettonata ed apre diversi sbocchi lavorativi. Per questo motivo tra le mete più richieste ci sono la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Anche lo spagnolo, il tedesco ed il francese sono lingue molto richieste, quindi sono consigliabili mete dove si parlano queste lingue.

Come è risaputo, la lingua si impara bene soprattutto sul posto. Parlare fluentemente la lingua dove vivi diventa quindi l’unica soluzione per comunicare: volente o nolente dovrai impararla!

Studiare all’estero per migliorare la lingua madre

Lo sai che chi studia all’estero ed impara una nuova lingua, migliora anche la propria lingua madre? Imparerai infatti due nuovi sistemi e strutture linguistiche e quindi, consciamente o inconsciamente, migliorerai anche la tua comunicazione in italiano sfruttando nuovi costrutti lessicali o usando metafore e modi di dire nuovi.

Conoscere nuove culture e stili di vita

All’estero hai la possibilità di imparare nuove culture e stili di vita, guardando le cose da un altro punto di vista ed espandendo la tua mente. Questa capacità di avere prospettive diverse ti aiuterà non solo nel mondo lavorativo, ma nella vita in generale.

Tornerai sicuramente con un bagaglio di esperienza molto ricco e saprai come affrontare le diverse difficoltà che la vita ti metterà di fronte.

Visita posti nuovi

Una vacanza-studio all’estero non significa solo studiare e precludersi ogni tipo di divertimento. Anzi, considerando che sei in un posto nuovo, hai la possibilità di esplorare le bellezze naturali, artistiche e culturali custodite nel tuo paese di accoglienza.

Puoi organizzare un tour in totale autonomia, oppure chiedere informazioni alla scuola presso cui sei iscritta. I tour organizzati per gli studenti in genere presentano degli sconti interessanti sulle visite guidate o sulle escursioni presso dimore storiche, castelli, musei ecc.

Studiare all’estero: migliora la tua autostima e la tua intelligenza

“Non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l’unica scelta che hai”– questa massima di Bob Marley è perfetta per descrivere il viaggio che stai per intraprendere.

Studiare all’estero è una scelta coraggiosa. Abbandonerai la tua “comfort zone”, con le tue abitudini, le tue certezze, i tuoi amici, la tua famiglia ecc. per affrontare una nuova sfida completamente da sola.

Incontrerai tante difficoltà e dovrai imparare a sbrigartela da sola. Questo può far paura, ma ti aiuta ad essere più matura e responsabile per le sfide più impegnative che ti riserva la vita. In questo modo rafforzi anche la tua stima, sentendoti più sicura e prendendo di petto ogni situazione.

Inoltre è dimostrato che studiare all’estero rende anche più intelligenti e più empatici. Sarai in grado di risolvere vari problemi, diventerai multitasking e prenderai decisioni velocemente. Tutte qualità che ti aiuteranno nel lavoro grazie ad un cervello più elastico e veloce nei processi cognitivi.

Conosci una nuova cucina

La cucina italiana è, con ogni probabilità, la migliore al mondo. In un paese estero difficilmente troverai le stesse prelibatezze italiane, ma non devi fartene un cruccio. Se vuoi integrarti perfettamente con la nuova cultura ed con il nuovo paese, dovrai conoscere anche la nuova cucina.

Magari non sarà buona come quella italiana, ma spesso si tratta anche di pregiudizi. Ti basta cambiare “forma mentis” e, assaggiando le specialità del posto, imparerai col tempo anche ad apprezzarle.

Fonte foto: Pixabay

CONDIVIDI
Presidentessa Osservatorio Mondo Retail - MagicStore