Tornare al lavoro dopo le ferie: come combattere lo stress da rientro

0
84

Che siano le vacanze estive o le ferie invernali poco cambia. Come affrontare il rientro al lavoro è un problema che si pone a tutti. Tornare in ufficio è sempre causa di un terribile stress, che si accompagna puntualmente alla tristezza post-rientro.

Sì, ti vedo già, con la faccia imbronciata e l’occhio calante davanti allo schermo del tuo pc a cercare svogliatamente consigli su come ritrovare la carica. Hai disfatto a fatica le valigie,  il tuo pensiero non fa altro che ricadere su quel cocktail che bevevi sabato scorso, e desideri ardentemente tornare  ai ritmi rilassati che ti eri concessa nelle ultime settimane. Insomma, non ti rassegni all’ufficio, alle scartoffie, i clienti…

Ma non tutto è perduto, puoi recuperare la carica di cui hai bisogno. E no, tranquilla, non ti sto per consigliare di buttar giù mezzo litro di caffè.

Hai bisogno semplicemente di pensare al tuo rientro al lavoro in un’ottica diversa, ricordandoti che, in fondo, se fai quel lavoro è perché ti appassiona, e che la tua vita senza i tuoi impegni quotidiani finirebbe per sembrarti davvero vuota.

Ecco inoltre per te pochi semplici, ma efficaci consigli, che trasformeranno il tuo rientro al lavoro da tragedia a passeggiata.

Torna a casa prima

Approfittare fino all’ultimo giorno delle ferie per godersi la villeggiatura o il viaggio è una grande tentazione. Tuttavia il buonsenso dice che se tornerai prima dalla tua meta e ti concederai una giornata per riambientarti a casa tua e ai ritmi della città il primo giorno al lavoro sarà meno traumatico.

Ti consiglio quindi di dedicare almeno 24 ore a: disfare le valigie,riprenderti dal jet leg se hai fatto un lungo viaggio, fare un riposino pomeridiano e concederti un aperitivo in terrazza , se rientri dalle ferie estive, o davanti al camino, se sei di ritorno dalla settimana bianca

A piccole dosi

Un trucco efficace  è affrontare il primo giorno di lavoro dopo le ferie e i giorni subito successivi in maniera intelligente. Un’ ottima strategia è quella di non riprendere a lavorare di lunedì, ma destinare al rientro dalle ferie un giorno infrasettimanale. In questo modo non dovrai fin da subito reggere un’intera settimana di lavoro tutta d’un fiato, ma avrai il weekend a fare da cuscinetto e semplificare le cose.

Scappa dalla noia

Non passare la giornata a fissare l’orologio aspettando di fuggire dall’ufficio! Piuttosto concentrati sui tuoi obiettivi quotidiani. Più sari attenta ed impegnata più il tempo scorrerà veloce. E soprattutto, alla fine della giornata ti sentirai, sì stanca, ma soddisfatta del tuo lavoro.

Facce felici

Il rientro dalle vacanze è anche un modo per rincontrare i colleghi. Approfitta della pausa pranzo o della pausa caffè per raccontare le tue vacanze piuttosto che per lamentarti di quanto preferiresti essere in spiaggia invece che lì. Sii una compagnia piacevole e anche gli altri si sentiranno spinti a non fare i musoni e a regalarti un sorriso.

Non dimenticare il divertimento

Allontana dalla tua mente l’idea che una volta finite le vacanze sarai costretta ad una vita di solo lavoro. Anche durante l’anno lavorativo ci sono piccoli svaghi che puoi concederti. Comincia da subito dedicando il tardo pomeriggio e la sera alle tuoi hobby preferiti ed organizzando per il weekend un’uscita al cinema o una gita fuori porta.

No alla routine

Cambia la routine: sembra assurdo, ma se vuoi trovare uno stimolo nuovo per tornare a lavoro dopo le ferie dovresti apportare qualche novità nel tuo “tran tran lavorativo”. Prova a cambiare orario della sveglia, a fare un qualcosa che ti piaccia particolarmente durante il giorno, a leggere il giornale ogni mattina … Piccoli accorgimenti, ma che danno nuovo entusiasmo alle tue attività quotidiane!

Adesso sei finalmente pronta a gestire senza stress indesiderato il tuo rientro e a goderti ogni giorno di lavoro con l’entusiasmo delle vacanze.

Immagine di copertina: pixabay.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here